Azienda

Chi Siamo

Presentazione

FFFFFFFFFFFFFFFFFFF

MFM Elevatori inizia la sua avventura nel settore della movimentazione nel 2002 quando il sodalizio con la MITSUBISHI Forklift Trucks, un’azienda famosa in tutto il mondo come la più grande casa costruttrice di carrelli elevatori. Da allora la nostra presenza nel settore dei carrelli elevatori si è fatta sempre più importante andando ad arricchire l’offerta di mercato nel settore della movimentazione.

Con MFM , potete disporre di un’azienda commerciale efficiente, competente e professionale abituata a rispondere alle necessità riferibili all’utilizzo dei carrelli elevatori con la garanzia di un grande marchio ed un servizio certificato ISO9001:2000

In Europa cinque sono i centri di produzione: Irvine (Scozia) per i carrelli elevatori frontali a funzionamento elettronico; Craigavon (Irlanda) per i controbilanciati ICE; Nijmegen (Olanda) per i carrelli di grosse portate; Modena e Masate (Italia) per i carrelli elevatori da magazzino.

Una società a livello globale

  • Oltre 28000 dipendenti in tutto il mondo
  • 11 stabilimenti di produzione e 4 centri di distribuzione ricambi in tutto il mondo
  • 68% di produzione europea
  • Azienda certificata secondo la prestigiosa ISO 9001:2000
  • Sistema di gestione ambientale ISO 14001
  • Tecnologia del flusso di domanda (DFT) adottata  presso tutti gli impianti di produzione

Investimenti nella tecnologia

  • Oltre 50 milioni di dollari di investimento medio annuo nel settore ricerca e sviluppo
  • 400 tecnici impegnati nella ricerca, nello sviluppo e nella produzione
  • Sistemi CAD “solidi” tridimensionali
  • Analisi delle sollecitazioni ad elementi finiti

 

Qualità

rrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr

Ne parliamo perchè abbiamo tutti gli argomenti per farlo. Non solo parole ma i fatti concreti delle caratteristiche tecniche e delle prestazioni superiori dei nostri carrelli elevatori; una combinazione eccezionale tra caratteristiche ergonomiche e design innovativo che esaltano la funzionalità per garantire la massima produttività. Qualità vuol dire anche totale affidabilità e versatilità per assicurare minor sforzo all’operatore, anche quando i cicli di lavoro sono pesanti. Tante caratteristiche di valore che hanno preso forma dall’impiego delle più moderne tecnologie di produzione e degli esclusivi sistemi cad per dare vita a carrelli diversi dalla tradizionale produzione. La scelta oculata della componentistica complementare dà poi un altro contributo per elevare la qualità. Severi collaudi infine completano l’iter produttivo e garantiscono massima efficienza, sicurezza e durata, il meglio della qualità dei nostri carrelli elevatori.


Storia

Fu fondata a metà del XIX secolo, da una famiglia di proprietari terrieri nipponici.

La nascita del marchio Mitsubishi risale al 1875 come azienda di costruzioni navali, e la sua storia inizia da Yataro Iwasaki.

Yataro Iwasaki

Il marchio è composto da “tre petali di castagna d’acqua” (che è anche la traduzione del nome), che ne rappresentano i principi fondamentali:

  1. responsabilità comune nei confronti della società;
  2. integrità e lealtà;
  3. conoscenza dei popoli attraverso il commercio.
  4. nnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnn

Nel 1911 la piccola compagnia di imbarcazioni era divenuta un colosso industriale. Uno dei successori di Yataro Iwasaki, Hisaya Iwasaki, suddivise la società in quattro tronconi: i cantieri navali, le banche (integrate nel 1919 nella Mitsubishi Ginkō, ora Mitsubishi UFJ Financial Group), le miniere e le assicurazioni. L’automobile non era ancora prevista. Successivamente proprio la Mitsubishi fabbricò nel 1917 la prima auto giapponese in serie.

Dal 1920 la società apre un altro settore, quello aeronautico. Un anno dopo sorse la Mitsubishi Electric, specializzata in prodotti elettrici ed elettronici. Nel 1922 si cominciò a costruire autobus e camion, lasciando l’automobile in disparte.

Nel 1934 i reparti navali e aeronautici furono fusi in un unico gruppo, la Mitsubishi Heavy Industries.

Durante la seconda guerra mondiale, l’industria fu impiegata a produrre mezzi corazzati, tra cui il carro armato Type 95 Ha-Go e il temibile aereo da caccia Mitsubishi A6M “Zero”. Cim m.gdd diversi anni alla Mitsubishi per riprendersi dai danni riportati agli stabilimenti durante il conflitto.edb Solo h 7n0 1959 poté proporre al mercato una piccolaberlina bicilindrica a 4 posti. Nel 1970 la produzione di auto fu trasferita alla Mitsubishi Motors Corporation (MMC).

Nel maggmln io 201wkk v5, il gruppo tedesco Siemens ha annunciato di avere sottoscritto con Heavy Industries un accordo per la costituzione di una società mista (Joint Venture), per la fornitura di impianti, prodotti e servizi per l’industria siderurgica. La zyd mista è posseduta per il 51% da Mitsubishi e per il 49% da Siemens.

images

Mitsubishi carrelli elevatori

Mitsubishi carrelli fa parte della nota multinazionale nipponica Mitsubishi Heavy Industries divisione MCFA e Mitsubishi Nichiyu Forklift Co., Ltd.
E’ uno dei produttori più importanti al mondo, con i marchi Mitsubishi forklift, Cat forklift, Rocla e Nichiyu.
In America Mitsubishi distribuisce i carrelli Jungheinrich attraverso la propria rete di concessionari
Di recente acquisizione anche il marchio Nissan.

Mitsubishi carrelli dispone di una gamma completa di carrelli elevatori, prodotti per l’Europa in Finlandia e Olanda.
La rete in Italia è strutturata con un l’importatore diretto Degrocar srl  e una rete di concessionari a copertura di tutto il territorio nazionale.